In offerta!

BARBOSA Agostinho – IURIS CANONICI Interpretationes selectae – 1688

255.00

Descrizione

BARBOSA Agostinho – Augustini Barbosae, I. V. D. lusitani, Protonotarii Apostolici, olim Sacrae Congr. Indicis Consultoris, & insignis Ecclesiae Vimaranensis Thesaurarii majoris; Nunc vero episcopi ugentini, & à Consiliis D. Philippi IV. Hispaniarum Regis Catholici, IURIS CANONICI Interpretationes selectae, sive praetermissa, et addimenta ad COLLECTANEA doctorum, tam veterum quam recentiorum, in jus pontificium vniversum. TOMUS SEXTUS. Cum Indicibus Titulorum, & Capitulorum, Iurium item, et Rerum copiosis. Editio ultima a mendis expurgata – 1688. Lugduni (Lione), sumpt. Petri Borde, Joan. & Petri Arnaud; Pergamena rigida con, al dorso, 5 nervi e titolo manoscritto; cm. 36,6×23,7; 1 volume – opera incompleta; 404 complessive; Buono; Agostinho Barbosa nacque a Guimaraes nel 1590, si laureò nell’Università di Coimbra, sia in diritto civile che pontificio. Morì nel 1649 in Italia, a Roma, città in cui risiedeva dal 1640, dopo esservisi trasferito al seguito del duca di Braganza. Era stato anche nominato vescovo di Ugento, città nei pressi di Lecce.E’, fra l’altro, autore di un dizionario Latino-Portoghese, che scrisse all’età di 21 anni e che fu stampato a Braga. Fu autore di di varie opere di diritto civile e canonico: in questo settore fu considerato uno dei più grandi scrittori del suo tempo tanto da frequentare, in questa qualità, le università di Francia, Germania ed Italia, soprattutto a Roma, quando vi visse. E’ stato anche tesoriere della Collegiata di Guimaraes, protonotario apostolico e consulente per la Congregazione del Sant’Uffizio. Quest’opera è fondamentale per gli studiosi di diritto canonico e, comunque, per gli studiosi di diritto in generale. Agostinho Barbosa nacque a Guimaraes nel 1590, si laureò nell’Università di Coimbra, sia in diritto civile che pontificio. Morì nel 1649 in Italia, a Roma, città in cui risiedeva dal 1640, dopo esservisi trasferito al seguito del duca di Braganza. Era stato anche nominato vescovo di Ugento, città nei pressi di Lecce.E’, fra l’altro, autore di un dizionario Latino-Portoghese, che scrisse all’età di 21 anni e che fu stampato a Braga. Fu autore di di varie opere di diritto civile e canonico: in questo settore fu considerato uno dei più grandi scrittori del suo tempo tanto da frequentare, in questa qualità, le università di Francia, Germania ed Italia, soprattutto a Roma, quando vi visse. E’ stato anche tesoriere della Collegiata di Guimaraes, protonotario apostolico e consulente per la Congregazione del Sant’Uffizio