CESAROTTI Melchiorre – POESIE ORIGINALI – 1809

Categoria:

60.00

Descrizione

CESAROTTI Melchiorre – POESIE ORIGINALI di Melchior Cesarotti – 1809. Firenze, presso Molini, Landi, E Comp.; Cartone marmorizzato con pelle al dorso, su cui si trovano fregi e titolo dorato. Tracce d’uso; cm. 20×13; 1 volume; 426 complessive; Buono, con bruniture e fioriture insieme con tracce d’uso alla rilegatura; Volume XXXII dell’Opera omnia del Cesarotti, che consta di 40 volumi di cui non sono disponibili solo i voll. II, III, IV, V e IX. 2ccnn, LXXIV, 1cnn, 343pp, 1pnn, 1cnn. M. Cesarotti (Padova 1730 – Selvazzano Dentro 1808), poeta e scrittore italiano fu anche professore di lingua greca ed ebraica presso l’Università di Padova. In questo libro sono raccolte sue produzioni poetiche fra cui segnaliamo Pronea. Nel 1806, al ritorno di Napoleone divenuto imperatore il C. si piegò a scrivere il poema adulatorio Pronea (Firenze1807, poi in Opere, XXXII, pp. 1-64), in versi sciolti. In esso Pronea, divinità celeste, rappresenta la provvidenza e il suo alunno è Napoleone, mandato dal cielo come restauratore dell’ordine, della religione, della pace europea. In tale prospettiva provvidenziale è vista e trasfigurata la storia europea dalla Rivoluzione alla conquista dell’Europa da parte di Napoleone. Il C. ottenne l’onorificenza di cavaliere e poi commendatore della Corona ferrea, due pensioni straordinarie e la protezione del viceré E. Beauharnais