OMERO – ILIADE di Omero Traduzione di Vincenzo Monti – 1840

Categoria:

150.00

Descrizione

OMERO – ILIADE di Omero Traduzione di Vincenzo Monti – 1840. Milano, presso Giovanni Resnati e Gius Bernardoni di Gio; Cartone con angoli in pergamena e, al dorso in tela, fregi e titolo dorati; cm. 25,2×16; 1; 570 complessive; Buono. Lievi fioriture; Famosissima versione del poema omerico ad opera di Vincenzo Monti (Alfonsine, 1754 – Milano, 1828), scrittore, poeta e drammaturgo. Di lui fu più volte criticata l’ispirazione poetica, dovuta per lo più al bisogno di denaro, ma gli si riconoscevano grandi doti di poeta: la traduzione dell’Iliade, infatti, fu da lui realizzata per puro diletto, senza guadagno, ed è l’unica (insieme alla versione inglese di Alexander Pope) che la critica ha considerato paragonabile, a livello poetico, all’originale omerico. Su una posizione assolutamente contraria fu peraltro Ugo Foscolo, che criticò il Monti chiamandolo il traduttor dei traduttori, in quanto aveva tradotto l’Iliade senza sapere il greco, ma rielaborando semplicemente in maniera poetica le traduzioni precedenti. Famosissima versione del poema omerico ad opera di Vincenzo Monti (Alfonsine, 1754 – Milano, 1828), scrittore, poeta e drammaturgo. Di lui fu più volte criticata l’ispirazione poetica, dovuta per lo più al bisogno di denaro, ma gli si riconoscevano grandi doti di poeta: la traduzione dell’Iliade, infatti, fu da lui realizzata per puro diletto, senza guadagno, ed è l’unica (insieme alla versione inglese di Alexander Pope) che la critica ha considerato paragonabile, a livello poetico, all’originale omerico. Su una posizione assolutamente contraria fu peraltro Ugo Foscolo, che criticò il Monti chiamandolo il traduttor dei traduttori, in quanto aveva tradotto l’Iliade senza sapere il greco, ma rielaborando semplicemente in maniera poetica le traduzioni precedenti