MONTI Vincenzo – POESIE VARIE Vol. IV – 1826

Categoria:

100.00

Descrizione

MONTI Vincenzo – POESIE VARIE del cavaliere Vincenzo Monti Vol. III POEMETTI VARII del cavaliere Vinvenzo Monti Vol. IV – 1826. Milano, Dalla Società Tipog. dei classici italiani; Cartone marmorizzato con pelle al dorso su cui si notanofregi e titolo inquadrato dorati; cm. 15,5×9,5; 1 volume; 478 complessive; Buono, con fioriture e ordinarie tracce d’uso; Il giudizio sulla poesia del Monti (1754 – 1828) è stato influenzato da quello sulla moralità dell’uomo, cui si è sempre rimproverato l’incoerenza delle convinzioni, la facilità nel mutare opinioni, l’opportunismo delle scelte.Eppure, alla base della poesia montiana non c’è un vero interesse né per la politica né per i potenti del momento, bensì una concezione dell’arte come raffinata decorazione e entusiastica celebrazione. Se l’arte deve celebrare gli eventi, è questo il ragionamento del Monti, allora è importante la bellezza della celebrazione e non l’evento celebrato, che, dunque, può essere uno qualsiasi e che non impegna la coscienza del poeta. Il giudizio sulla poesia del Monti (1754 – 1828) è stato influenzato da quello sulla moralità dell’uomo, cui si è sempre rimproverato l’incoerenza delle convinzioni, la facilità nel mutare opinioni, l’opportunismo delle scelte.Eppure, alla base della poesia montiana non c’è un vero interesse né per la politica né per i potenti del momento, bensì una concezione dell’arte come raffinata decorazione e entusiastica celebrazione. Se l’arte deve celebrare gli eventi, è questo il ragionamento del Monti, allora è importante la bellezza della celebrazione e non l’evento celebrato, che, dunque, può essere uno qualsiasi e che non impegna la coscienza del poeta